Progetto More 2015/2016 – Teatro Morelli

Scritto da antecritica

PROGRAMMAZIONE +MORE

DICEMBRE 2015> APRILE 2016

 

Teatro Morelli

Lungo Busento Oberdan, I

Cosenza

 

Ritornano le serate firmate +More – La scena contemporanea a Cosenza, dirette e organizzate dalla compagnia Scena Verticale, ancora una volta giunta in cima alla graduatoria del nuovo bando sulle residenze teatrali promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Regione Calabria. Il Progetto More, tra i quattro selezionati in Calabria e unico nella provincia di Cosenza, nasce nel 2012 in collaborazione con il Comune di Cosenza e diventa residenza teatrale nel 2013, ponendosi come punto di riferimento per la città per quanto riguarda il teatro contemporaneo. Dal mese di novembre è già attiva la Scuola di Teatro, diretta da Dario De Luca, che andrà avanti fino a maggio, mentre la nuova stagione teatrale sarà dedicata ad artisti emergenti e under 35 con lo sguardo sempre rivolto alla scena coeva del panorama nazionale.

Quest’anno il cartellone del More si ripartirà in tre sezioni. A fare da prologo alla stagione invernale sarà  il More Christmas con  il brillante e ironico concerto Scanti di Natale domenica  26 Dicembre e martedì 29 Dicembre con lo spettacolo Cucinar ramingo- In capo al mondo, premio Dante Cappelletti 2012, di e con Giancarlo Bloise.

Ad inaugurare il nuovo anno, invece, la sezione More Young, cuore del progetto per la programmazione 2015-2016. In linea con la vocazione di Scena Verticale, il Progetto More come previsto dal nuovo bando ministeriale, dedicherà la stagione ai giovani artisti under 35 e artisti emergenti. In occasione del quattrocentenario dalla morte di William Shakespeare, saranno due gli spettacoli ispirati al capolavoro shakespeariano: l’insolito Amleto del CollettivO CineticO e Hamlet Travestie di Punta Corsara, vincitore di prestigiosi premi , tra gli altri due premi Ubu. Tra le giovani compagnie emergenti  Zaches Teatro in scena con lo spettacolo Pinocchio e Vuccirìa Teatro in Io, mai niente con nessuno avevo fatto. Le serate More Young  si concluderanno con gli spettacoli vincitori di Teatri del Sacro 2015  Per obbedienza prodotto da Ura Teatro sull’affascinante storia di Giuseppe Da Copertino e il De Revolutionibus. Sulla miseria del genere umano. Il duo messinese Carullo – Minasi  torna sul palcoscenico del Morelli con un Leopardi del tutto ‘inedito’.

Epilogo della stagione sarà il More Extra con due produzioni di Scena Verticale: venerdì primo aprile Saverio La Ruina in Masculu e Fìammina, il work in progress presentato al teatro India il settembre scorso per la rassegna Garofano Verde – Scenari di teatro omosessuale curata da Rodolfo di Giammarco e venerdì 8 aprile lo spettacolo di Dario De Luca Il principino e la rosa, liberamente tratto  da Le Petit Prince di Antoine de Saint-Exupéry. La piccola-grande epopea del Piccolo Principe si rinnova sulle tavole del palcoscenico con i ragazzi e i volontari dell’Associazione Famiglie Disabili di Castrovillari.

More15.16_manifesto_xweb

 

PROGRAMMA

+MORE

Dicembre 2015>Aprile 2016

Teatro Morelli – Cosenza

 

///////////////////////////////////////////////////////////

 

 

Sabato 26 Dicembre 2015

SCANTI DI NATALE (90’)

Concerto della Ómissis Mini Orchestra

A seguire: buffet di Natale

con Dario De Luca e con Aquila Abbate, Alessandra Chiarello, Cecilia Foti, Federica Perre, Mattia

Tenuta e la Omissis Mini Órchestra: Paolo Chiaia, Gianfranco De Franco, Giuseppe Oliveto,

Emanuele Gallo, Francesco Montebello

regia Dario De Luca

 

Un brillante e ironico concerto che passa in rassegna alcuni dei grandi classici della tradizione

natalizia di tutti i tempi: da White Christmas a Jingle Bell Rock; dalla magia di Silent Night alla

versione italiana della bellissima More Than Words. La trascinante energia della Ómissis Mini

Orchestra, le incantevoli voci soul dei cinque coristi e l’ironia dell’attore Dario De Luca rivisitano

con brio canzoni che scaldano il cuore e mettono allegria, costruendo un percorso musicale dove

non mancheranno sorprese ardite e sconcertanti.

 

////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

Martedì 29 Dicembre 2015

CUCINAR RAMINGO – IN CAPO AL MONDO (50’)

di e con Giancarlo Bloise

A seguire: buffet di Natale

 

La cucina come pretesto per il racconto millenario dell’uomo alla ricerca delle sue più intime radici.

Un connubio tra la scena ed i fornelli, tra la narrazione ed i mestoli. Un cuoco-attore che si fa

marinaio e condottiero, che come zingaro ci porta in terre lontane tra profumi e aromi sopiti. Gli

oggetti contenitori sono stati progettati per sostenere l’azione pratica della cucina e ospitare gli

strumenti dell’opera: coltelli, pentole, scritti, padelle, miti, taglieri, alimenti, idee, ricette… Il

lavoro che l’attore compie con essi diviene gioco di scoperta e mutamento. Nel piccolo panorama

che Cucinar Ramingo tenta di evocare, attraverso gesti di cucina e tecniche della trasformazione del

cibo, le arti si mescolano e confluiscono nel teatro. Un piatto gustoso da servire a spettatori di ogni

tipo.

Premio Dante Cappelletti 2012

 

////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

Venerdì 5 Febbraio 2016

AMLETO (60’)

CollettivO CineticO

 

concept, regia e voce Francesca Pennini

drammaturgia Angelo Pedroni, Francesca Pennini

azione e creazione Carmine Parise, Angelo Pedroni, Stefano Sardi

azione e recitazione 4 candidati in competizione per il ruolo di Amleto

 

L’Amleto di CollettivO CineticO è un meccanismo letale. Attori professionisti, dilettanti,

malcapitati, timidi intellettuali, parrucchieri, danzatori, sostituti dell’ultimo minuto, critici, virtuosi

e sfigati si contendono il titolo di protagonista dello spettacolo. Reali candidati che non sanno

quello che li aspetterà in scena. Il loro unico riferimento è un manuale di istruzioni inviatogli due

settimane prima. Ciascuno si prepara da solo e si presenta a teatro direttamente per salire sul

palcoscenico. Guidati da una incorporea voce fuori campo e seguiti da secondini muti, i candidati si

sfidano in una serie di prove. Attraverso un applausometro, saranno gli spettatori ad eleggere il

vincitore: Amleto.

 

Nomination Premio UBU 2015 a Francesca Pennini come migliore attrice/performer under 35

 

////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

Giovedì 11 Febbraio 2015

PINOCCHIO (60’)

Zaches Teatro

 

regia e drammaturgia Luana Gramegna

scene, luci, costumi e maschere Francesco Givone

musiche originali Stefano Ciardi

con Alice Conti, Gianluca Gabriele, Giulia Viana

Spettacolo consigliato per bambini a partire da 8 anni

 

Ci troviamo in un Teatro di Marionette dismesso, in un luogo dal sapore incantato, a raccontare una

storia che vede come protagonista proprio un burattino, creato di proposito per calcare le scene. A

ben vedere, però, c’è un curioso ribaltamento in atto: anziché essere i pupazzi a rappresentare gli

esseri viventi sono invece gli esseri umani, gli attori, a rappresentare dei burattini. Ad

accompagnarci in questo mondo, frontiera magica tra sogno e realtà, è la figura enigmatica

della Fata-bambola turchina, che si anima, con movimenti plastici e un fare straniato, per raccontare

le peripezie di Pinocchio. È lei la narratrice-manipolatrice della storia che, usando costantemente

trucchi teatrali, guida Pinocchio nelle sue avventure-disavventure iniziatiche. L’intento dello

spettacolo è ritrovare quella forza originale del testo che nel tempo si è perduta, quell’atmosfera un

po’ polverosa e usurata, ma anche cruda e ironica.

 

Selezione Premio In-Box 2015

 

////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

Venerdì 19 Febbraio 2016

HAMLET TRAVESTIE (70’)

Punta Corsara

 

di Emanuele Valenti e Gianni Vastarella

con Giuseppina Cervizzi, Christian Giroso, Carmine Paternoster, Valeria Pollice, Emanuele Valenti,

Gianni Vastarella

dramaturg Marina Dammacco

regia e spazio scenico Emanuele Valenti

 

Lo spettacolo racconta la storia di una famiglia napoletana a noi contemporanea, i Barilotto, in un quadro di sopravvivenza quotidiana: il lavoro, la casa, i debiti, i figli. Ognuno vincolato al legame con l’altro, in una stasi violenta in nome dell’unità. Dissociato, se ne sta Amleto, il figlio senza padre, ad alimentare un conflitto di dubbi e paure. Intorno a lui, la vicenda shakespeariana diventa il canovaccio di un’improbabile tragedia redentiva, una fallimentare distribuzione di ruoli e di pesi, in una famiglia fuori di sesto. Fra gag irresistibili e sentori di camorra, alla fine un delitto ci scappa sul serio.

 

Punta Corsara è vincitrice del Premio IN-BOX 2013, del Premio UBU Nuovo Attore Under 30 2012, del Premio UBU Speciale e del Premio Hystrio Altre Muse 2010

 

////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

 

Venerdì 4 Marzo 2016

IO, MAI NIENTE CON NESSUNO AVEVO FATTO (55’)

Vuccirìa Teatro

 

drammaturgia e regia Joele Anastasi

con Joele Anastasi, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano

 

Una storia dall’impatto emotivo travolgente che scava nell’ingenuità e nella passione, nella poesia dura e ingrata di omosessualità, violenza e malattia sullo sfondo di un panorama palermitano senza filtri. I personaggi si muovono in un ambiente violento e crudo fatto di aggressioni e omofobia, in un contesto in cui l’essere “diverso” non è accettato. In quest’ambiente brutale, in mezzo a questa bassa umanità si muove, danzando, il protagonista Giovanni. Uno spettacolo che punta a tornare al teatro come luogo di scambio per emozionare e non impressionare. Un lavoro di grande valore che coinvolge attori giovani e di talento. Lo abbraccio e gli dico che gli devo dire delle cose molto importanti. Gli dico che io per lui, pure la femmina avrei fatto e che in ospedale mi hanno detto che ho l’Aids.

Vincitore del San Diego International Fringe Festival 2014 e del Roma Fringe Festival 2013

 

////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

 

Venerdì 11 Marzo 2016

PER OBBEDIENZA (60’)

Ura Teatro

 

con Fabrizio Pugliese

drammaturgia Francesco Niccolini e Fabrizio Pugliese

regia Fabrizio Saccomanno e Fabrizio Pugliese

 

Una storia picaresca, comica, commovente e al tempo stesso raccapricciante: una vita complicata,

un padre sciocco e truffato dagli amici, quattro fratelli morti, una madre indurita dalla fatica e da

una fede arida. La grande storia di un piccolo uomo fuori dall’ordinario: Giuseppe da Copertino,

santo. L’amore bellissimo e assoluto di un giovanetto al limite dell’autismo che si innamora

perdutamente de la mamma sua: la Madonna. Senza saperlo, quel santo “idiota” mostra la nostra di

inadeguatezza, il nostro bisogno di dare sempre un ordine razionale alle cose. Attore e teatro si

coniugano nella dimensione più pura e cristallina, consegnando a un pubblico variegato ma

unanime, il dono prezioso di una prova d’indiscutibile valore.

 

Spettacolo Vincitore Teatri del Sacro 2015

 

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

 

Venerdì 18 Marzo 2016

DE REVOLUTIONIBUS. sulla miseria del genere umano (60’)

Carullo-Minasi

 

diretto ed interpretato da Giuseppe Carullo e Cristiana Minasi

Testi originali di Giacomo Leopardi

dalle due Operette Morali: Il Copernico e Galantuomo e Mondo

 

Dopo il successo di Due passi sono, presentato al More 2013, ecco il nuovo lavoro del duo messinese. Dalle Operette Morali di Leopardi, uno spettacolo di grande semplicità formale, una partitura raffinata di gesti e parole, un’amara e ironica riflessione sulla natura dell’uomo. I due attori autori, in scena con un improbabile Carro di Tespi, quasi due funamboli, artisti di strada d’altri tempi, raccontano e recitano intorno a una tematica “difficile” trasformandola, seppure con grande rispetto, in un’occasione ironica e divertente di riflessione. Un Leopardi ‘inedito’ in due atti unici definiti dagli autori “operetta infelice e per questo morale” e “operetta immorale e per questo felice.” Rivoluzione e miseria sono parole che riempiamo d’una natura ambigua e paradossale, nell’unica certezza di volerci aggrappare al teatro, fatto di piccole e povere cose, ma capace di grandissime riflessioni sul potere dell’uomo di ribellarsi e dunque ritrovarsi.

 

Spettacolo Vincitore Teatri del Sacro 2015

 

////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

 

Venerdì 1 Aprile  2016 (Ridotto del Teatro Morelli)

 

MASCULU E FÌAMMINA (75’) (Titolo provvisorio)

Di e con Saverio La Ruina

Work in progress – posti limitati, prenotazione obbligatoria

 

Un uomo semplice parla con la madre. Una madre che non c’è più. La va a trovare al cimitero. Si racconta a lei, le confida con pacatezza la sua omosessualità, l’esistenza intima che viveva e che vive. Non l’ha mai fatto, prima. Certamente questa mamma ha intuito, ha assorbito, ha capito tutto in silenzio. Senza mai fare domande. Con infinito, amoroso rispetto. Ora, per lui, scatta un tipico confessarsi del sud, al riparo dagli imbarazzi, dai timori di preoccupare. In un meridione con la neve, tra le tombe, finalmente con la sensazione d’essere liberi di dire.

////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

Venerdì 8 Aprile 2016

 

IL PRINCIPINO E LA ROSA (60’)

Di Dario De Luca

 

liberamente tratto da Le Petit Prince di Antoine de Saint- Exupéry

con i ragazzi e i volontari dell’Associazione Famiglie Disabili di Castrovillari

regia, impianto scenico e luci Dario De Luca

 

Un bambino curioso che fa domande ma non dà risposte; l’incontro col mondo dei grandi che il

piccolo reputa “bizzarri”; ma soprattutto il rapporto speciale tra questo piccolo principe e la sua

rosa. Un invito a fare un libero viaggio in uno dei massimi capolavori della letteratura mondiale,

accompagnati dalla delicatezza e dalla grazia dei nostri ragazzi diversamente abili, che ci aiuteranno

a viverlo non con gli occhi ma con il cuore. La piccola-grande epopea del Piccolo Principe si

rinnova sulle tavole del palcoscenico con i ragazzi e i volontari dell’Associazione Famiglie Disabili

di Castrovillari per ricordare ancora una volta a tutti i grandi che sono stati bambini un tempo e rimanere sorpresi, di nuovo, tutti insieme, all’idea che l’essenziale è invisibile agli occhi.

 

////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

 

Teatro Morelli

Via Lungo Busento Oberdan, 1

Cosenza

PER INFO E PRENOTAZIONI

+39 389.9232141

+39 347.2998817

www.progettomore.it

info@progettomore.it

 

BIGLIETTERIA & PREVENDITA

 

INPRIMAFILA

Viale G. Marconi 140, Cosenza

0984/795699

h 9:30 – 13:00 / 16:30 – 19:30

prevendita online: www.inprimafila.net

 

INTERO:  € 10,00

RIDOTTO (under 26 over 60): € 8,00

STUDENTI UNICAL: € 5,00

 

ABBONAMENTO MORE YOUNG

Abbonamento intero: € 50,00

Abbonamento ridotto: € 40,00

Abbonamento studenti Unical: € 25,00

 

FUORI ABBONAMENTO

Cucinar Ramingo : (ingresso + aperitivo)  € 10,00

 

Scanti di Natale / Il Principino e la Rosa

INTERO:  € 10,00

RIDOTTO (under 26 over 60): € 8,00

STUDENTI UNICAL: € 5,00

 

Masculu e Fìammina(Titolo provvisorio) work in progress: biglietto unico € 5,00

(Posti limitati, prenotazione obbligatoria)

 

L’inizio degli spettacoli è previsto alle ore 21:00.

La biglietteria resterà aperta fino a un quarto d’ora prima dell’inizio dello spettacolo

 

 

Direzione Artistica e Organizzativa

Compagnia Scena Verticale

0981/27734

info@scenaverticale.it

 

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>