Monthly Archives luglio 2016

Lunga vita al Re

Scritto da Francesco Corigliano

6794214174idvQQuella sera le stelle brillarono in modo convulso, e si allinearono. Egli non credeva che il momento potesse giungere a quel modo: pensava che i cancelli si sarebbero aperti nel sogno, o nelle tremolanti visioni che accompagnano l’agonia.
Ma il palazzo apparve, ed egli non poté che incamminarsi per raggiungerlo lungo la città di mezzogiorno. Era un edificio grande, bianco di marmo e ornato di alabastro; i suoi otto portoni si stagliavano sulla grande facciata, e attorno ad essi si affaccendavano mercanti, guardie e lavandaie. Raggiunse il fresco degli androni, e lì fu subito accolto da uno dei maggiordomi; questi portava una livrea scura con ricami d’oro, e sul petto recava cucita l’araldica del Principe.
“Sua Altezza il Principe Suino la attende nelle sue stanze...

Read More

Il caos non detto. “Il grande dio Pan” di Arthur Machen

Scritto da Francesco Corigliano

tumblr_mcjh4mgFyv1rpckauUna parte della letteratura subisce uno strano destino: può continuare ad essere letta e vissuta per molto tempo, diventando un classico (così li chiamano), ma soltanto grazie alle etichette che le sono state apposte sopra. Taluni libri, insomma, vengono considerati importanti perché particolarmente influenti in un certo settore o in un certo genere, e non nella letteratura tout court.
Capita così che un romanzo come Il grande dio Pan di Arthur Machen (qui il link al testo in inglese) venga tramandato oggi come un’opera importante nel genere fantastico e orrorifico; e capita però pure che altri romanzi, affini a quello di Machen per varie ragioni, siano riusciti ad emergere dalla “classicità di genere” assurgendo a riconosciuti capolavori di tutta la letteratura. Penso a Lo str...

Read More