Category Racconti

Soddisfazioni

Scritto da Francesco Corigliano

Il colonnello fissa il prigioniero, serio.- Ebbene – dice, – agente Aquila Nera, siamo giunti alla fine.
L’altro è strettamente legato al tavolo metallico; attorno, i dodici trapani elettrici sono pronti a entrare in funzione e crivellare lentamente e dolorosamente il corpo dell’agente dei servizi segreti. Poco sopra, il lanciafiamme binato finirà poi il lavoro, bruciando i resti bucherellati del corpo e disinfettando il tavolo con il calore.
– Beh, alla fine ce l’ha fatta, colonnello Crow – dice Aquila Nera, sputando via un po’ di sangue, – mi ha trovato e mi ha catturato.
– Già – sorride l’altro, – ma non vedo come avrebbe potuto essere altrimenti. Era tutto a suo sfavore, agente, tutto…vorrei dire che mi dispiace, ma non sono abituato a dire bugie.
– Tsk, forse non è abi...

Read More

Un caffè

Scritto da Francesco Corigliano

– Perciò capisci? Mi ha chiesto due cose che non c’erano nei libri. Due.
– Eh.
– Che poi figurati com’è fissato questo. Mi ha chiesto che collegamenti potevo fare tra Ariosto e Cervantes. Che ne so io? – e lanciò sul tavolo il cucchiaino che stava agitando da dieci minuti, – che ne so io? Lui non l’ha detto.
– Cioè, Barbara, ti ha chiesto che collegamenti ci sono tra Ariosto e Cervantes? – chiese Paolo, guardandola negli occhi.
– Eh, hai capito?
– E tu non gli hai detto niente?
La ragazza fece una smorfia stizzita. – Ma che ne so io? Io ho studiato quello che ha detto, e basta. Ok? Non è che sto lì a farmi tutti ‘sti ragionamenti.
– Ho capito, ma non è una cosa difficile, potevi inventarti qualcosa.
– Ma che? Pure tu. Inventarmi cosa, io mi devo laureare.
– Eh?
– Ho d...
Read More