Hitchcock tagged posts

The Forbidden Room

Scritto da Silvio Scarpelli

‹‹I’m a gentle, quiet director who seeks viewer involvement. I’m working towards beauty, placidity and exquisite strangeness››

Se ha ancora senso oggi parlare di stramberie è necessario fare i conti con Guy Maddin, canadese, classe 1956, filmmaker.  Nato a Winnipeg, la città più fredda del mondo, Maddin ha nel corso degli anni sviluppato una forma del racconto per immagini mutuata dal cinema dei primi anni del Novecento, dalle avanguardie fino ai melodrammi, plasmando strani oggetti che aggirano le comuni etichette. Questi enormi pastiche sono infarciti da massicce dosi di autoreferenzialità e da continui rimandi autobiografici, come lo sbilenco e luccicante My Winnipeg (2007), un docu-fantasy sulla sua città natale.

Per celebrare la ventesima edizione del Toronto Film ...

Read More